Cristiano Iovino aggredito a Milano da 6 uomini scesi da un van. Cosa è successo al pt del presunto flirt con Ilary Blasi (che non ha denunciato)


Il personal trainer Cristiano Iovino sarebbe stato aggredito nella notte tra domenica e lunedì a Milano da alcuni sconosciuti giunti a bordo di un van. Il 37enne, che vive tra Roma e il capoluogo lombardo, è noto per aver rilasciato interviste su un presunto flirt con Ilary Blasi ed è citato come teste nella causa di separazione tra Francesco Totti e la showgirl.

Cristiano Iovino, età, vita privata, il (presunto) flirt con la Blasi: chi è il personal trainer che sarebbe stato aggredito a Milano

«Cristiano Iovino aggredito a Milano»: cosa sappiamo

Secondo quanto emerso finora, Iovino alle 3.30 era in via Marco Ulpio Traiano, alla periferia di Milano, e stava rincasando quando è stato circondato da 5-6 uomini, scesi da un van, che hanno cominciato a picchiarlo.

L’uomo, che allo stato non avrebbe ancora sporto denuncia, è stato soccorso dal personale del 118 e medicato sul posto.

Sono intervenuti anche i carabinieri. Cristiano Iovino al momento si rifiuta di commentare la notizia, limitandosi a smentire l’accaduto.

Chi è Cristiano Iovino

Iovino è un personal trainer e un impenditore. Sul braccio sinistro la scritta “Audere semper” e un teschio con una rosa in bocca: sarebbe lui l’uomo che Totti aveva definito «molto lontano da lui» aggiungendo «e per fortuna» che aveva una liaison con l’ex moglie. Vive tra Roma e Milano ed è un tifoso della Lazio. Prima dell’attenzione mediatica arrivata dal caso del presunto flirt con Ilary Blasi, Iovino aveva un profilo Instagram da 55mila follower, poi disattivato.

Nel documentario “Unica” andato in onda su Netflix negli scorsi mesi, Blasi ha dichiarato di aver conosciuto Iovino, circoscrivendo però la frequentazione a un solo caffè insieme: «Questo ragazzo faceva una vita particolare e ci incuriosiva, ma lo abbiamo visto solo per 40 minuti a casa sua, che era vicina alla stazione dalla quale avremmo dovuto prendere il treno», ha detto nel docufilm, senza mai citarlo direttamente. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA





Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *